🟥 MI VIENE IMPEDITO DI ESERCITARE LE MIE FUNZIONI: MI DIMETTO DALLA COMMISSIONE SANITÀ Oggi sono stato interrotto nella present…

Tempo di lettura: 2 minuti

🟥 MI VIENE IMPEDITO DI ESERCITARE LE MIE FUNZIONI: MI DIMETTO DALLA COMMISSIONE SANITÀ

Oggi sono stato interrotto nella presentazione degli emendamenti sulla riforma sanitaria dal presidente di commissione Monti, che prima ha dichiarato che i tempi non erano contingentati e subito dopo ha deciso di contingentarli, togliendomi la parola.

Per questo ho affermato che il suo era un atteggiamento “autoritario e fascista” e lui in risposta ha minacciato di querelarmi.

Ora, fermo restando che la Cassazione ha sentenziato che il termine fascista è sinonimo di “antidemocratico”, e che il mio giudizio non era personale sul presidente Monti ma sul suo comportamento censorio, trovo scandaloso che su un provvedimento così importante come la riforma della sanità sia impedito ai consiglieri regionali di esprimersi, cioè di fare il proprio lavoro di legislatori.

A questo punto mi chiedo a cosa serva il consiglio regionale, o forse sono io che mi illudevo di poter in qualche modo servire la mia Regione. Ma evidentemente fare il proprio dovere di eletti in Regione Lombardia non è possibile.

Per questo ho rassegnato le mie dimissioni dalla commissione e chiederò che la Giunta del regolamento e il presidente del consiglio Fermi si pronuncino sul comportamento del presidente Monti.

Certo è che la maggioranza non sembra avere alcuna intenzione di ascoltare le nostre proposte, figuriamoci di accoglierle. Alla fine, contro questa riforma ci toccherà fare le barricate.

(Feed generated with FetchRSS)

Leggi Tutto

Fonte Marco Fumagalli M5S Lombardia on Facebook

Commenti da Facebook
(Visited 8 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti