Borse di studio in Consiglio Regionale: discriminatorio introdurre il criterio di territorialità

Tempo di lettura: < 1 minuti

Voto contrario del M5S Lombardia al Piano d’azione regionale sulla Programmazione delle borse di studio per tirocini e attività di ricerca presso le strutture del Consiglio regionale.

“Introduce criteri di premialità per  i residenti o per chi ha studiato nelle Università Lombarde. È discriminatorio, la valutazione del merito e delle capacità sono sostituite dalla territorialità. Il consigliere Monti ha giustificato la scelta perché gli atenei non-lombardi sarebbero di manica larga. Il merito deve prevalere a prescindere dal luogo di provenienza o dal luogo che si è scelto per gli studi.

Non approviamo queste iniziative sulla pelle dei neolauereati, come Istituzione dovremmo essere i primi a dare il buon esempio sulla meritocrazia”, così Monica Forte e Raffaele Erba, consiglieri regionali del M5S Lombardia, commentano l’esito dei lavori della Commissione Cultura sul Progetto di legge sulla semplificazione.

L’articolo Borse di studio in Consiglio Regionale: discriminatorio introdurre il criterio di territorialità proviene da Movimento 5 Stelle Lombardia.

Leggi Tutto

Fonte Movimento 5 Stelle Lombardia

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 36 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti