Così ad Alcamo la storia e l’identità incontrano il contemporaneo

Tempo di lettura: 3 minuti

Le storie guerriere sono storie che ci insegnano come sia possibile, con forza e tenacia, cambiare realmente le cose. Storie che possono essere di ispirazione ed esempio.

In questa rubrica vogliamo raccontarvi le battaglie e le migliori iniziative portate avanti sul territorio dai portavoce, dagli attivisti e dai sindaci del MoVimento 5 Stelle, che ogni giorno si impegnano per cambiare il volto delle loro città. Segnalateci qui la vostra storia guerriera!


A cura di Domenico Surdi, sindaco del Comune di Alcamo, amministrato dal MoVimento 5 Stelle

Fin dall’inizio del nostro insediamento abbiamo voluto costruire una proposta culturale che avesse come filo conduttore l’incontro tra i profili culturali identitari e l’arte contemporanea, partendo dalla valorizzazione dello spazio museale all’interno del complesso architettonico del Collegio dei Gesuiti adiacente alla principale piazza cittadina dedicata a Cielo d’Alcamo, poeta e giullare autore del celebre Contrasto.

• L’INIZIATIVA

Abbiamo iniziato dal concepire una nuova veste museografica del Collegio dei Gesuiti creando il MACA, il Museo di Arte Contemporanea di Alcamo con un logo selezionato da una commissione di esperti, la cui immagine con le sue linee curve e sinuose suggerisce la rinnovata identità del Museo e l’idea di trasformalo in un centro sperimentale dedicato soprattutto ai giovani artisti e ai nuovi linguaggi visivi, con progetti multidisciplinari riguardanti l’arte ma anche la musica, la danza, il teatro, l’architettura. Ed infatti abbiamo partecipato, anno dopo anno, alla Giornata del Contemporaneo promossa dall’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani (AMACI) di cui fa parte anche il nostro MACA, quale centro di energie culturali, in grado di stabilire relazioni fra il Museo, la Città e altri centri culturali del territorio, fra i quali, ad esempio, la Fondazione Orestiadi di Gibellina.

• IL RISULTATO

Abbiamo operato seguendo tre direttive. La prima: disporre di una residenza dove ospitare gli artisti offrendo loro una struttura dove dormire e lavorare per la produzione di opere in loco, in sinergia con il Museo d’Arte Contemporanea. In particolare, abbiamo dedicato a questo un immobile confiscato alla criminalità organizzata, restituendolo alla collettività, quale struttura attrezzata come laboratorio per gli artisti.

La seconda: dedicare uno spazio permanente ad un artista di fama nazionale sia all’interno del Museo che all’esterno, scegliendo un luogo simbolo della Città dove sistemare l’opera creata dall’artista prescelto. Abbiamo voluto che fosse Turi Simeti, artista alcamese di chiara fama internazionale a realizzare una scultura che mettesse a nudo l’assolutezza della forma, l’ovale (la sua cifra stilistica per eccellenza) per collocarla lungo la camminata di Piazza Bagolino, area cittadina che si affaccia sul Golfo di Castellammare e che è diventata meta di passeggiate e occasione di incontro di tanti giovani.

Infine, per onorare la memoria del nostro illustre concittadino Cielo d’Alcamo, autore medievale di uno dei più antichi e conosciuti componimenti in dialetto romanzo siciliano, il Contrasto “Rosa Fresca Aulentissima, abbiamo istituito il Premio Letterario (già alla sua terza edizione) Cielo D’AlcamoRosa fresca aulentissima, articolato in due sezioni narrativa e poesia e assegnato al miglior incipit di un’opera letteraria, proprio in riferimento al celebre inizio del Contrasto.

Abbiamo voluto che fosse realizzato nella periferia della Città un grande murales che rappresenta una figura femminile con una rosa, un segno artistico per la riqualificazione urbana.

• PER IL FUTURO

Continueremo a lavorare ad un’offerta culturale diversificata ma legata all’identità del nostro territorio, valorizzando le risorse creative ed intellettuali che operano nella nostra Città ma con un’apertura a nuove relazioni culturali, proprio per rilanciare anche dal punto di vista turistico il territorio con evidenti ricadute positive anche per l’economia locale.


Il sindaco di Alcamo sarà ospite il 19 marzo di “Out in the Street, alla scoperta delle città 5 stelle”. Registrati QUI per partecipare. Il giorno dell’evento riceverai un sms con il link della diretta.

L’articolo Così ad Alcamo la storia e l’identità incontrano il contemporaneo proviene da Il Blog delle Stelle.

Commenti da Facebook
(Visited 6 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti