Fornovo San Giovanni: l’aria dismessa va messa in sicurezza

Tempo di lettura: < 1 minuti

Il 7 marzo scorso i carabinieri di Treviglio e i Carabinieri forestali del Comando Gruppo di Bergamo hanno sequestrato l’area dell’ex-azienda CF2 Trattamenti Galvanici srl a Fornovo San Giovanni (BG) sulla quale risultano accumulate e abbandonate tonnellate di rifiuti speciali. Il M5S Lombardia ha depositato un’interrogazione che chiede “quali azioni Regione Lombardia intenda porre in essere per mettere in sicurezza l’area sotto sequestro”.

Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, spiega: “Quella zona va messa immediatamente in sicurezza.

È in prossimità di canali e rogge, il rischio di contaminazione ambientale e alle acque, sia superficiali che sotterranee, è molto forte. Stando a quanto leggiamo sulla stampa, nei capannoni ci sarebbero tonnellate di sostanze chimiche pericolose esposte alle intemperie.

Ci risulta poi che l’azienda abbia avviato le procedure per la richiesta di fallimento. Con l’interrogazione chiediamo che la Lombardia accerti immediatamente l’eventuale danno ambientale e individui chi dovrà effettuare le bonifiche. In questi casi bisogna agire d’anticipo per evitare che  a pagare i danni all’ambiente siano i cittadini”.

(Foto: Bergamonews.it)

L’articolo Fornovo San Giovanni: l’aria dismessa va messa in sicurezza proviene da Movimento 5 Stelle Lombardia.

Leggi Tutto

Fonte Movimento 5 Stelle Lombardia

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 17 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti