Giovedì 6 Dicembre 2018 – 68ª Seduta pubblica : Comunicato di seduta

Tempo di lettura: 2 minuti

Seduta
Ora inizio: 09:33

L’Assemblea ha ripreso l’esame del ddl n. 920, Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo.

Il provvedimento si compone di 6 articoli. L’articolo 1 introduce il Piano triennale delle azioni concrete per l’efficienza delle pubbliche amministrazioni e istituisce il Nucleo della Concretezza. Nel Piano sono individuate azioni per la corretta applicazione delle disposizioni in materia di organizzazione ed efficienza delle pubbliche amministrazioni; al Nucleo della Concretezza, con una dotazione organica di 53 unità di personale, spetta il compito di assicurare la realizzazione delle misure previste dal Piano, anche attraverso sopralluoghi e visite. L’articolo 2 introduce sistemi di verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza per verificare l’osservanza dell’orario di lavoro dei pubblici dipendenti. L’articolo 3 restringe l’ambito di applicazione del limite dell’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento economico accessorio del personale, con alcune esclusioni espressamente previste. L’articolo 4 conferma il limite vigente per le assunzioni da parte delle amministrazioni statali e reca modifiche e integrazioni alle norme sulle procedure per le assunzioni. Sono previste la predisposizione di piani triennali dei fabbisogni di personale, tenendo conto dell’esigenza di assicurare il ricambio generazionale, e l’autorizzazione all’avvio delle procedure concorsuali e relative assunzioni nel triennio 2019-2021. Le procedure concorsuali possono essere espletate con modalità semplificate. L’articolo 5 reca una disciplina specifica per superare i problemi posti dall’avvenuta risoluzione da parte di Consip S.p.A. di alcune convenzioni di fornitura di buoni pasto per i pubblici dipendenti. L’articolo 6 contiene infine le disposizioni finali e le clausole di salvaguardia, con riferimento alle Regioni a statuto speciale ed alle Province autonome.

Nella giornata di ieri, dopo le relazioni, sono state respinte le questioni pregiudiziali. Stamattina si è svolta la discussione generale, alla quale hanno preso parte i sen. Ruspandini, Isabella Rauti, Iannone (FdI), Elena Botto, Angela Piarulli, Romagnoli (M5S), Nadia Pizzol, Tiziana Nisini (L-SP), Anna Carmela Minuto, Maria Virginia Tiraboschi (FI) e D’Alfonso (PD).

In sede di replica, il relatore, sen De Vecchis (L-SP), ha rivendicato misure coraggiose che premiano gli aspetti virtuosi del pubblico impiego, favorendo un vero ricambio generazionale, dopo anni di ingessamento causato dai Governi di centrosinistra. La relatrice di minoranza, sen. Toffanin (FI) ha ribadito che nel ddl manca una visione organica della macchina della PA e quindi delle sue reali necessità. Il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Giulia Bongiorno ha dichiarato orgoglio e soddisfazione per un provvedimento il cui nome è stato dettato dal principio a cui si è ispirato. Il Nucleo della Concretezza, lungi dal costituire un duplicato dell’Ispettorato per la funzione pubblica, che interviene in caso di reati consumati, entra in azione laddove c’è una incapacità organizzativa, colmando l’attuale lacuna normativa. Quanto alle critiche sui controlli biometrici, considerati eccessivi da più parti, sono uno strumento per prevenire non già un malcostume ma un vero e proprio reato di truffa aggravata perpetrata ai danni dello Stato.

Leggi Tutto

Fonte senato.it – Comunicati di seduta

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 20 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti