I buchi nel bilancio di Milano non si pagano con gli aumenti dei biglietti del trasporto pubblico

Tempo di lettura: < 1 minuti

“I buchi di bilancio del Comune di Milano non ricadano su chi usa i mezzi pubblici: Sala la finisca con il tirare per la giacchetta la regione. E basta raccontare bugie ai cittadini per fini politici, diamo risposte concrete con trasporti efficienti.

Grazie all’audizione che abbiamo chiesto oggi è stato ribadito il ruolo centrale della Lombardia nella programmazione delle politiche di trasporto pubblico. Da questo punto di vista  è urgente che si proceda all’integrazione del sistematariffario e al contempo si incentivi il trasporto pubblico scongiurando aumenti sconsiderati.

L’integrazione tariffaria migliorerà il servizio e incentiverà l’uso dei mezzi pubblici piuttosto che dei veicoli privati; obiettivo questo che il M5S persegue a tutti i livelli istituzionali. In audizione abbiamo chiesto che le agenzie di bacino vengano a riferire difficoltà e criticità nel processo di integrazione in modo che si possano trovare rapidamente soluzioni condivise nell’interesse di tutti i Lombardia e non solo del sindaco Sala”, così Massimo De Rosa, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia, commenta l’audizione dell’Assessore Claudia Terzi in Commissione regionale Trasporti sull’integrazione tariffaria in Lombardia.

L’articolo I buchi nel bilancio di Milano non si pagano con gli aumenti dei biglietti del trasporto pubblico proviene da Movimento 5 Stelle Lombardia.

Leggi Tutto

Fonte Movimento 5 Stelle Lombardia

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 15 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti