Il servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale e il canone radiotelevisivo

Tempo di lettura: < 1 minuti

  Negli ultimi anni sono intervenute novità riguardanti, in particolare, la procedura per l’affidamento in concessione del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale e la durata della stessa, la governance della RAI, i contratti di servizio RAI, l’attività gestionale della RAI, l’applicazione ai componenti degli organi di amministrazione e controllo della RAI, ad eccezione dell’amministratore delegato, nonché a dipendenti, collaboratori e consulenti, del limite massimo retributivo di 240.000 euro, l’introduzione di un Piano RAI per la trasparenza e la comunicazione aziendale, l’esonero della RAI da alcune misure di contenimento della spesa, l’assunzione di giornalisti da parte della stessa RAI, l’assetto territoriale della società, le competenze della Commissione parlamentare di vigilanza. Altri interventi hanno riguardato il canone RAI per uso privato.
 

Leggi Tutto

Fonte Camera dei deputati – Attività parlamentare nella XVII Legislatura

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 16 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti