In Italia il 23% della popolazione è a rischio povertà: gravi diseguaglianze soprattutto al Sud

Tempo di lettura: < 1 minuti


Nel 2016 i redditi delle famiglie italiane sono cresciuti del 3,5% dopo 10 anni di caduta ininterrotta. Nel paese, però, permangono forti disegueglianze economiche e sociali e secondo un recente rapporto della Banca d’Italia, quasi una persona su quattro (il 23% della platea totale) è a rischio povertà. Una quota così elevata di rischio povertà non di registrava dalla fine degli anni ’80.
Continua a leggere

Leggi Tutto

Fonte Fanpage

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 29 times, 1 visits today)
Vai alla barra degli strumenti