LA NEUTRALITÀ CLIMATICA: COS’È E COME RAGGIUNGERLA spiegato bene A dicembre 2019 la Commissione europea ha presentato il Patt…

Tempo di lettura: 2 minuti

LA NEUTRALITÀ CLIMATICA: COS’È E COME RAGGIUNGERLA

spiegato bene

A dicembre 2019 la Commissione europea ha presentato il Patto Verde europeo (European Green Deal), il piano per rendere l’Europa climaticamente neutrale entro il 2050. È in questo contesto che si inserisce la Legge europea sul clima, con cui la Commissione ha proposto, nel marzo 2020, l’obiettivo di azzeramento delle emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050.

Ma cos’è la neutralità climatica?
Essa rappresenta la possibilità di azzerare le emissioni nette di gas a effetto serra in modo da avere un impatto climatico pari a zero e da raggiungere un equilibrio tra le emissioni e l’assorbimento di carbonio.

Ciò può essere possibile solo se ogni Paese dell’Unione Europea investirà in soluzioni tecnologiche sostenibili, garantendo allo stesso tempo equità sociale per una transizione giusta.

L’obiettivo di neutralità climatica rappresenta anche un’opportunità, aprendo la strada ad un nuovo settore occupazionale. Si tratta di un invito rivolto non solo alle istituzioni europee e nazionali, ma anche alle imprese, alle organizzazioni non governative, alle città e ai cittadini affinché tutti diano il loro contributo.

Come raggiungerla?
Il raggiungimento della neutralità climatica diventerà giuridicamente vincolante se il Parlamento e il Consiglio europeo raggiungeranno un accordo sulla legge europea sul clima. Ecco le misure che sta adottando l’Unione per contrastare il cambiamento climatico:
Un sistema di scambio di quote di emissione per il settore industriale per ridurre le emissioni di carbonio dell’industria, obbligando le aziende ad avere un permesso per ogni tonnellata di CO2 emessa. L’obiettivo è quello di arrivare a ridurre le emissioni del 43% rispetto ai livelli del 2005;
Una tassa sul carbonio alle frontiere dell’UE per incentivare le industrie dell’Unione e dei paesi terzi a de carbonizzare. Lo scopo è quello di evitare la delocalizzazione delle emissioni di carbonio;
Trasporti, agricoltura, edilizia e gestione dei rifiuti: il 60% delle emissioni totali dell’UE proviene da questi settori. In questo caso si punta a ridurre le emissioni del 30% entro il 2030;
Le foreste dell’Unione europea sono in grado di assorbire circa l’8,9% dei gas serra emessi ogni anno: l’Unione punta alla loro preservazione e a prevenire le emissioni da deforestazione;
Riduzione delle emissioni delle automobili.

La neutralità climatica è il nostro Domani, ma il Domani comincia Oggi.

(Feed generated with FetchRSS)

Leggi Tutto

Fonte MoVimento 5 Stelle Europa on Facebook

Commenti da Facebook
(Visited 2 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti