Le misure a sostegno della famiglia e i fondi per le politiche sociali

Tempo di lettura: < 1 minuti

I fondi destinati a finalità di carattere sociale rappresentano il principale strumento della politica socio-assistenziale del nostro Paese. Alle risorse per i Fondi, stanziate annualmente per finanziare gli interventi e i servizi sociali previsti per l’area di utenza di riferimento, bisogna aggiungere le risorse dedicate alle misure a sostegno della famiglia, nonché le risorse dedicate al contrasto alla povertà.
Misure di carattere temporaneo a sostegno del nucleo familiare sono state introdotte dalle leggi di stabilità per il 2015 e per il 2016. Più in particolare, la legge di stabilità 2015 ha previsto un beneficio economico per i nuovi nati e per i bimbi adottati nel periodo 1 gennaio 2015 – 31 dicembre 2017 all’interno di nuclei familiari con determinati redditi ISEE (bonus bebé) e misure economiche di sostegno per l’acquisto di beni e servizi a favore dei nuclei familiari disagiati. Più recentemente, la legge di bilancio 2017 ha previsto un premio alla nascita o all’adozione di minore, pari ad 800 euro, e ha introdotto, a regime,  l’erogazione di un buono per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici o privati. Il beneficio è anche utilizzabile per il supporto, presso la propria abitazione, dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche. Infine, la legge di bilancio 2018 ha prorogato il bonus bebè per un solo anno e ha istituito dei Fondi dedicati ai caregiver e ai giovani fuori famiglia per provvedimenti dell’autorità giudiziaria

Leggi Tutto

Fonte Camera dei deputati – Attività parlamentare nella XVII Legislatura

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 27 times, 1 visits today)
Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
Vai alla barra degli strumenti