L’Unione europea, che attualmente con l’importazione di olio di palma, soia, carne, gomma e legno è responsabile del 10% della d…

Tempo di lettura: < 1 minuti

L’Unione europea, che attualmente con l’importazione di olio di palma, soia, carne, gomma e legno è responsabile del 10% della deforestazione globale, non sarà mai più complice di ecocidio: le nuove regole commerciali che vietano l’importazione di prodotti provenienti da terreni disboscati rappresentano una pietra miliare della lotta ai cambiamenti climatici.

I negoziatori del Parlamento sono riusciti a rendere l’accordo ancora più ambizioso aggiungendo gomma, carbone, prodotti di carta stampata e una serie di derivati dell’olio di palma nell’elenco dei prodotti che causano la deforestazione. Avremmo voluto che nella lista venissero inclusi anche il mais e il biodiesel, ma il Consiglio ha tirato il freno a mano.

L’obiettivo è che tutti i prodotti acquistati e consumati in Europa vengano realizzati con criteri di sostenibilità: questo contribuirà anche a tutelare le nostre imprese dalla concorrenza sleale di chi produce non rispettando gli alti standard europei.

Queste nuove regole sono la dimostrazione che le nostre storiche battaglie, iniziate nel 2014 al Parlamento europeo, erano quelle giuste.

Tiziana Beghin

(Feed generated with FetchRSS)

Leggi Tutto

Fonte MoVimento 5 Stelle Europa on Facebook

Commenti da Facebook
(Visited 2 times, 1 visits today)
Vai alla barra degli strumenti