Crea sito

Non ci Resta che Piangere

Tempo di lettura: 4 minuti

Questo sarà il nostro Comunicato Stampa in risposta a quanto detto sul Giornale di Merate del 16 ottobre u.s., in quanto, ovviamente, sul giornale non si può esporre esattamente come la si pensa su questo personaggio.

Comunicato stampa

Caro Don Giorgio…..

Ci aspettavamo un suo intervento, ma ci scusi, dobbiamo risponderle….

Dato che non abbiamo nulla da nascondere rispondiamo alle sue domande: “ Chi siamo?, da dove veniamo?”.

A parte che a noi questa domanda sembra più da “ gabelliere “ del film non ci resta che piangere….. Le dobbiamo un fiorino?…..

Comunque siamo semplicemente cittadini, attivisti sul territorio, che si stanno unendo contro quello che lei stesso critica nell’articolo del Giornale di Merate di martedì 16 ottobre.

Da dove veniamo?

Dal suo stesso paese dalla sua stessa zona, abitiamo qui da decine di anni, in un paese che rasenta la morte, l’atrofia, la noia.

Non ci si vede in piazza (anche perché non ne abbiamo); ognuno ha la sua casa e quelle sono le nostri sedi, dove ci riuniamo..”La piazza” la utilizziamo per i nostri gazebo.

Lei poi parla di “sacco vuoto di idee”, sicuramente perché non si è mai preso la briga di andare a leggere il nostro Programma Partecipato e i nostri questionari.

Se non riesce a visualizzarli online non si preoccupi, presto li divulgheremo tramite i nostri gazebo.

Per quanto riguarda la questione del referendum su Villa Sacro Cuore, forse, non ha capito che non è generico, anzi, stiamo chiedendo ai cittadini di esprimere la loro opinione senza che l’amministrazione prevarichi e decida da sé.

Ci dispiace tantissimo che si sia spaventato della nostra improvvisa apparizione sulla scena politica e di non averla avvisata tempestivamente. Come vede siamo anche ironici…..

Ed è vero qualcuno ci guarda e si chiede “ chi sono?” ma una volta che si avvicinano ci presentiamo, esponiamo le nostre riflessioni e loro rimangono e ci espongono anche le ulteriori problematiche del paese, anche ben più gravi.

A questo punto il suo spaventato articolo è del tutto superfluo e tardivo; sono mesi che ribadiamo nei gazebo e nei nostri articoli questi concetti anche con incontri diretti con i politici.

E se ci possiamo permettere un consiglio il suo gruppo Facebook “ Voci critiche da la valletta Brianza”, dovrebbe pensare di metterlo al singolare “ Voce”, una, la sua.

Ma noi abbiamo fede, come dovrebbe averne anche lei.

Cordialmente

Gruppo La Valletta 5 Stelle.

#dongiorgiostaisereno

 

In realtà il nostro pensiero completo è questo, piaccia o non piaccia……

Caro Don Giorgio…..

Ed eccolo, puntuale, il commento inutile dello zombie politico e dello pseudo (DIS)intellettuale di “Casa Nostra!”

E come suo squallido stile fa commenti sterili, insultanti, inutili meno di una puntura di zanzara.

Mai che approfondisca i temi in questione: lui è solo capace di gettare melma sugli altri. Talmente arrogante e presuntuoso da ritenersi ancora ascoltato da qualcuno.

Dato che non abbiamo nulla da nascondere rispondiamo alle sue domande: “ Chi siamo?, da dove veniamo?”.

A parte che a noi questa domanda sembra più da “ gabelliere“ del film “Non ci resta che piangere”….. Le dobbiamo un fiorino?…..

Comunque noi siamo semplicemente cittadini che si stanno unendo contro quello che lei stesso critica nell’articolo del Giornale di Merate di martedì 16 ottobre.

Da dove veniamo, caro don “ William Bill Cutting”? (Vedi qui)

Dal suo stesso paese, dalla sua stessa zona, abitiamo qui da decine di anni, in questo paese che rasenta la morte, l’atrofia, la noia. E per tutti questi anni abbiamo pagato le tasse dovute e vissuto i disagi di un paesello disorganizzato.

Non ci si vede in piazza (anche perché non l’abbiamo) perché ognuno ha la sua casa e quelle sono le nostri sedi, dove ci riuniamo…”La piazza” la utilizziamo per i nostri gazebo.

Lei poi parla di “ sacco vuoto di idee”, sicuramente non si e mai preso la briga di andare a leggere il nostro programma partecipato e i nostri questionari, ma se non riesce a visualizzarli online non si preoccupi, presto li divulgheremo tramite i nostri gazebo.

Per quanto riguarda la questione del referendum su Villa Sacro Cuore, forse non ha capito che non e generico, anzi, stiamo chiedendo ai cittadini di esprimere la loro opinione senza che l’amministrazione prevarichi e decida da sé.

Ci dispiace tantissimo che si sia spaventato della nostra improvvisa apparizione sulla scena politica e di non averla avvisata tempestivamente. Se vuole dalla prossima volta sarà avvisato con un telegramma.

Ed e vero qualcuno ci guarda e si chiede “ chi sono?” ma una volta che si avvicinano ci presentiamo, esprimiamo i nostri pensieri e loro rimangono e ci espongono anche le ulteriori e ben più gravi problematiche del paese.

A questo punto quindi il suo spaventato articolo è del tutto superfluo; sono mesi che ribadiamo nei gazebo e nei nostri articoli questi concetti anche con incontri diretti con i politici.

E se ci possiamo permettere un consiglio il suo gruppo Facebook “ Voci critiche da la Valletta Brianza”, dovrebbe pensare di metterlo al singolare “ Voce”, una, la sua, visto lo scarso successo che ha almeno in termini di risposte e confronto.

Ma noi abbiamo fede, come dovrebbe averne anche lei, vecchio ed inutile pretuncolo: ma siamo certi che l’ ingegneria genetica e tecnologica prima o poi arriverà a studiare un sistema per riciclare anche le scorie politiche avariate come lei, per renderla almeno un pochino più utile, quantomeno come zerbino per pulirsi le suole dopo aver calpestato la cacca che lei sparge sugli altri.

Cordialmente

Gruppo La Valletta 5 Stelle.

#dongiorgiostaisereno

Commenti da Facebook
(Visited 154 times, 1 visits today)
Condividi
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    10
    Shares
Vai alla barra degli strumenti