“Se muori, non avrò più dispiaceri”, e la ex si uccide: perché per i giudici non c’è reato

Tempo di lettura: < 1 minuti


Si è concluso a Torino con un’assoluzione il processo a un 40enne bengalese accusato di avere istigato al suicidio una sua connazionale di 17 anni. I due avevano litigato via sms e poi lei si era lanciata dal balcone.
Continua a leggere

Leggi Tutto

Fonte Fanpage

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 25 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti