SERVE POSIZIONE COMUNE EUROPEA SUI CORRIDOI UMANITARI! La gestione degli afghani che fuggono dal proprio Paese è destinata a ra…

Tempo di lettura: < 1 minuti


SERVE POSIZIONE COMUNE EUROPEA SUI CORRIDOI UMANITARI!

La gestione degli afghani che fuggono dal proprio Paese è destinata a rappresentare per l’UE una sfida cruciale da affrontare con strumenti adeguati e un approccio internazionale coeso. A correre i maggiori rischi sono i minori, le donne, le persone appartenenti a minoranze e coloro che hanno collaborato a vario titolo per affermare in Afghanistan un difficile cambiamento fatto di promozione e di tutela dei diritti umani.

L’imperativo è ora quello di non abbandonare chi si sente minacciato e chi ha bisogno di protezione. Gli Stati membri dell’UE devono essere pronti a fare la propria parte a livello globale e ad affrontare la crisi afghana con una posizione comune.

Questo è anche il senso di una lettera, di cui sono stata promotrice con l’europarlamentare e Vicepresidente del Parlamento europeo, Fabio Massimo Castaldo, supportata da oltre 76 deputati di diverse forze politiche.

La nostra richiesta alla Commissione europea è quella di attivare i corridoi umanitari e la procedura prevista dalla direttiva numero 55 del 2001 in merito alla concessione della protezione temporanea in caso di afflusso massiccio di sfollati.

L’Unione europea non può voltare le spalle al popolo Afghano: tutti gli Stati membri devono impegnarsi per accogliere i rifugiati afghani, tutelare la loro vita e i loro diritti.

(Feed generated with FetchRSS)

Leggi Tutto

Fonte MoVimento 5 Stelle Europa on Facebook

Commenti da Facebook
(Visited 2 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti