SOS Delfini

Tempo di lettura: 2 minuti

Ogni anno 2oo delfini finiscono spiaggiati lungo le coste italiane. Tra le cause più comuni la pesca accidentale. Questi magnifici abitanti del mare hanno bisogno del nostro aiuto. Cosa fare in caso di spiaggiamenti e avvistamenti? Segui il webinar Life Delfi.

Duecento delfini ogni anno in media si spiaggiano lungo le coste italiane. Tra le cause principali le interazioni con la pesca e in particolare il by-catch, ovvero le catture accidentali che si verificano quando i cetacei, seguendo i pescherecci,  finiscono per ferirsi con i componenti delle reti o rimangono impigliati. Tursiopi e stenelle striate sono le specie più colpite. I dati sugli spiaggiamenti aggiornati al 2021 parlano chiaro: 210 episodi segnalati e verificati. Un dato poco confortante che purtroppo conferma quelli degli ultimi anni.

Il progetto europeo Life Delfi, di cui Legambiente è partner, è nato proprio per limitare al massimo l’interazione tra delfini e pescatori attraverso un percorso di sensibilizzazione, informazione e formazione rivolto ai pescatori e non solo.  Per questo, in occasione della Giornata Mondiale dei Delfini indetta dall’ONU il 14 aprile, ha organizzato il webinar “Sos delfini: cosa fare in caso di spiaggiamenti e avvistamenti?“: istruzioni utili per tutti coloro che avvistano un delfino spiaggiato o in difficoltà in mare. La diretta streaming sarà trasmessa sulla pagina Facebook di Life Delfi e il canale YouTube di Legambiente.

App Marine Ranger

Sempre nell’ambito di Life Delpi, ecco uno strumento utile per tutti gli amanti del mare e dei delfini: l’app  Marine Ranger, realizzata dall’organizzazione croata Blue World Institute, permette di segnalare cetacei spiaggiati o in difficoltà in mare e consentire la tempestiva attivazione della macchina dei soccorsi.

Info: lifedelfi.eu

 

L’articolo SOS Delfini proviene da Legambiente.

Leggi Tutto

Fonte Legambiente

Commenti da Facebook
(Visited 1 times, 1 visits today)
Vai alla barra degli strumenti