Tutela della salute

Tempo di lettura: 2 minuti

Le più recenti misure per la tutela della salute hanno toccato diversi ambiti tra i quali, in particolare, si ricorda  la prevenzione vaccinale, disciplinata dal D.L. n. 73/2017 (convertito dalla L. n. 119/2017), che ha disposto l’ampliamento dell’elenco delle vaccinazioni obbligatorie per i minori, operando una revisione delle sanzioni in caso di inosservanza degli obblighi, con una specifica disciplina prevista nell’ambito dei servizi educativi, scuole e centri di formazione professionale regionale, nonché l’ambito  delle cure per le patologie per dipendenza da gioco d’azzardo – dipendenza inserita insieme alle altre dipendenze patologiche nel decreto che ha ridefinito i nuovi livelli essenziali di assistenza -, stanziando, per le quali, a partire dalla legge di stabilità per il 2015, è stata stanziata una quota pari a 50 milioni di euro nell’ambito delle risorse per il finanziamento del Servizio sanitario nazionale.

E’ stata inoltre affrontata la materia della coltivazione e somministrazione della cannabis ad uso medico e alcune disposizioni volte a regolare quest’ultimo aspetto sono state poi inserite nel D.L. n. 148/2017 (articolo 18-quater).
Altri interventi rilevanti hanno riguardato l’assistenza, diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico, per la quale è intervenuta la legge n. 134/2015 e l’inserimento nei livelli essenziali di assistenza, dello screening neonatale per la diagnosi precoce di patologie ereditarie, a cui effettuazione viene resa obbligatoria dalla legge n. 167/2016.

Ulteriori temi di interesse in materia di tutela della salute sono stati:
– il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziali – OPG (D.L n. 24/2013, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 57/2013 che ha previsto anche disposizioni in tema di trattamenti con medicinali per terapie avanzate a base di cellule staminali); in seguito, il termine di chiusura degli OPG è stato ulteriormente prorogato fino al 31 marzo 2015, dal D.L. n. 52/2014;
– alcune questioni urgenti negli ambiti delle sostanze stupefacenti e dei farmaci offlabel, affrontate con il D.L. n. 36/2014;
– la materia degli indennizzi da corrispondere alle persone affette dalla sindrome da talidomide (D.L. n. 113/2016, articolo 21-ter).

Sono state infine svolte e discusse alcune indagini conoscitive relative alla conciliazione tra le nuove esigenze del sistema sanitario e gli obiettivi di finanza pubblica, alle malattie rare e, al Senato, al caso Stamina e alla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale.

Leggi Tutto

Fonte Camera dei deputati – Attività parlamentare nella XVII Legislatura

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 27 times, 1 visits today)
Vai alla barra degli strumenti