Ue: Bene l’impegno del Governo sulla sede del Tribunale unificato dei brevetti a Milano (25-01-2019)

Tempo di lettura: < 1 minuti

“Siamo pienamente soddisfatti dell’ampia e documentata
risposta dell’esecutivo”. Così i deputati del MoVimento 5 Stelle Angela Ianaro
e Riccardo Olgiati, nel corso di un’interpellanza urgente nell’aula di Montecitorio,
sulla possibilità di spostare la sede del Tribunale Unificato dei brevetti (Tub)
chimici e farmaceutici da Londra a Milano, una volta compiuta la Brexit.

Bandiere ue.jpg

“Sappiamo tutti- aggiungono- che l’imminente fuoriuscita del
Regno Unito dall’Ue aprirà numerose questioni giuridiche, tra cui anche quella della
compatibilità dell’attuale struttura.
Sebbene l’iniziativa che ha portato alla nascita del
Tribunale non sia
tecnicamente un atto dell’Unione europea, ma il frutto
di un accordo multilaterale, lasciare una delle sue sedi secondarie a Londra
non sarebbe nemmeno più giustificato da considerazioni di carattere pratico,
visto le specifiche esigenze alle quali risponde. Ecco perché, la conferma
della piena disponibilità del governo ad impegnarsi efficacemente per la
candidatura di Milano ad ospitare una sessione centrale del Tribunale unificato
dei brevetti, attesta come ci siano tutte le premesse, per sperare che Milano
si prenda la propria rivincita dopo lo sfortunato sorteggio per la
ricollocazione della sede dell’EMA, vinto da Amsterdam”.

 

Leggi Tutto

Fonte Parlamento

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 14 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti