Un progetto che ci sta molto a cuore, quello dei diritti.

Tempo di lettura: < 1 minuti

🌈 È DAVVERO SUPERFLUO ALLARGARE TUTELE E DIRITTI A PERSONE CHE ANCORA OGGI SONO VITTIME DI DISCRIMINAZIONI E VIOLENZA?

Nel mese di giugno, il mese dei Pride, saranno pubblicate, ogni lunedì, mercoledì e venerdì, le testimonianze di alcuni amici e amiche LGBT.

È un progetto che ci sta molto a cuore, quello dei diritti. Il diritto di ognuno di noi di essere con libertà ciò che vuole, crede, desidera. Per questo, qui in regione abbiamo depositato un progetto di legge contro le discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere, il PDL 109, dedicato alla memoria di Iolanda Nanni.

Per farvi capire quanto sia davvero importante spingere il governo lombardo a calendarizzare questo progetto di legge, abbiamo chiesto ad alcuni amici e amiche di raccontare la loro esperienza, per testimoniare la loro verità, la loro esperienza troppo spesso trincerata dietro una discriminazione, una sofferenza, una violenza.

Ascoltiamo, capiamo, senza giudizio o pregiudizio, senza paura o diffidenza, ma solo con la necessaria attenzione e sensibilità che è poi quello che serve per coltivare il rispetto. Il rispetto che si deve a ogni individuo in quanto tale.

È davvero così superfluo allargare diritti e tutele a persone che ancora oggi sono discriminate, o oggetto di violenze? Serve in Lombardia, una Regione che si considera moderna e accogliente, una legge dedicata a tutelare persone che semplicemente vogliono vivere liberamente e senza fare male a nessuno il proprio orientamento sessuale e identità di genere? Questa è semplicemente una battaglia di civiltà che ognuno di noi dovrebbe condividere.

Ascoltiamo quindi la testimonianza di Davide De Vivo:

(Feed generated with FetchRSS)

Leggi Tutto

Fonte MoVimento 5 Stelle Lombardia on Facebook

Commenti da Facebook
(Visited 1 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti