L’operazione ‘Lea’ è un bell’omaggio a una grande donna

Tempo di lettura: < 1 minuti

“L’operazione ‘Lea’ oggi ha portato al sequestro di un patrimonio di 10 milioni accumulato, secondo gli inquirenti, grazie ad affari con la ‘ndrangheta.

Aziende edili, rapporti bancari, immobili. Tutti beni sequestrati tra Crotone e Milano, a testimonianza del fatto che le mafie non hanno confini, o necessariamente una residenza al Sud.

Lea_Garofalo.jpg

L’operazione della Guardia di Finanza si chiama ‘Lea’ come Lea Garofalo, una grande donna che denunciò i fatti di mafia di cui era stata testimone, pagando purtroppo con la vita nel 2009.

Complimenti a magistrati e forze dell’ordine, con l’augurio che a bruciare non siano più i sogni di giovani donne coraggiose, ma i soldi sporchi delle mafie”. Così su Facebook la deputata calabrese del MoVimento 5 Stelle Maria Elisabetta Barbuto.

Leggi Tutto

Fonte Parlamento

Powered by WPeMatico

Commenti da Facebook
(Visited 8 times, 1 visits today)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Vai alla barra degli strumenti